Emettere fatture all'Amministrazione

Emettere fatture all'Amministrazione

Il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 03/04/2013, n. 55 fornisce tutte le informazioni sui requisiti tecnici e sulle modalità di trasmissione delle fatture elettroniche, tramite il Sistema di Interscambio (SDI).

Le fatture elettroniche indirizzate alla Pubblica Amministrazione devono contenere i seguenti elementi specifici:

  • la denominazione dell'ente
  • il codice univoco dell'ufficio
  • il codice fiscale dell'ente
  • la partita IVA dell'ente
  • i codici CIG e CUP ove sono obbligatori, vige il divieto di pagamento di fatture elettroniche che non riportino il codice identificativo della gara, o ove previsto il codice unico del progetto
  • gli estremi del provvedimento di affidamento
  • il numero dell'impegno.

Le informazioni relative ai primi quattro punti le puoi trovare su www.indicepa.gov.it

Nelle procedure di acquisto effettuate tramite il Mercato elettronico delle Pubbliche Amministrazioni (MePA) sono messi a disposizione gratuitamente i servizi informatici di supporto alla generazione e gestione della fattura elettronica.

Per ulteriori informazioni sulle specifiche tecniche e la normativa di riferimento sulla fatturazione elettronica, consulta il sito www.fatturaPA.gov.it.

 

Approfondimenti

Utilizzo della fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Il Decreto ministeriale 03/04/2013, n. 55 dispone dal 31 marzo 2015 l’obbligo di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione, pena il respingimento nel caso non fosse rispettata questa legge.

La fattura elettronica, denominata FatturaPA, è un file in formato XML, la cui autenticità e integrità sono garantite attraverso l’apposizione della firma elettronica qualificata di chi emette la fattura.

La fattura elettronica deve essere inviata attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), gestito dall'Agenzia delle Entrate.

Il Sistema di Interscambio, le cui modalità di funzionamento sono state definite con il Decreto ministeriale 03/04/2013, n. 55, è un sistema informatico di supporto al processo di ricezione e successivo inoltro delle fatture elettroniche alle Amministrazioni destinatarie, alla gestione dei dati in forma aggregata e dei flussi informativi anche ai fini della loro integrazione nei sistemi di monitoraggio della finanza pubblica.

In Comune di Desio…

La fattura elettronica deve obbligatoriamente indicare il Codice Univoco dell’Ufficio.

Il Comune di Desio ha adottato un unico Codice Univoco da inserire in fattura all’interno del campo “Codice destinatario”:

Il codice unico del Comune di Desio è YRHM3S.

La mancata o errata indicazione del codice univoco dell’Ufficio destinatario comporta lo scarto della fattura e pertanto il mancato invio della fattura.

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Imprese Lavoro
Io sono: Imprenditore
Ultimo aggiornamento: 24/01/2021 21:22.57